Cosa e’ Circuitolinx

Circuitolinx.net nasce da Circuito Lombardia srl, spin off partecipato da Sardex per costruire sul territorio lombardo lo stesso modello di network di imprese realizzato con successo in Sardegna a partire dal 2010.

La società, ammessa alla sperimentazione di Regione Lombardia per i circuiti compensativi multilaterali e complementari, ha associato dal gennaio del 2015 oltre 400 aziende, collaborando con le imprese e i professionisti lombardi, il circuito crea nuove e stabili relazioni d’affari, diventando una fonte di cambiamento per ogni azienda e per la sua economia.

Partecipando al circuito anche gli istituti di credito possono sostenere l’economia locale e collaborare con centinaia di piccole e medie imprese della Lombardia, contribuendo alla ripresa economica.

Con Circuitolinx.net ogni impresa rafforza il suo legame con il territorio e con le comunità, sperimentando nuove forme di responsabilità sociale.

Per ciascuna delle imprese iscritte il circuito rappresenta a tutti gli effetti un mercato complementare ed aggiuntivo: non va a sostituirsi alla tradizionale clientela, ma crea nuove opportunità, consentendo alle aziende di ottimizzare le capacità produttive e di liberare il proprio potenziale inespresso, usufruendo di uno strumento di finanziamento e di marketing economico e innovativo, capace di rendere le imprese lombarde ancora più efficienti e competitive.

Prendere confidenza con gli strumenti, le regole e la filosofia del circuito è semplice, basta sottoscrivere il contratto di affiliazione, interagire con lo staff dell'Area Broker ed elaborare con il circuito un piano su misura per ogni singola impresa, promuovendola attraverso gli annunci, la newsletter e gli altri strumenti previsti dal progetto.

Le monete complementari nascono per riportare l’attenzione delle persone sulle risorse, sul lavoro e sulla produzione: esse sono strumenti di commutazione con cui è possibile scambiare beni e servizi affiancando il denaro ufficiale, puntando su un valore aggiunto dell’attività lavorativa e imprenditoriale e non più in termini di finanza speculativa.